F1 Addiction

Lo stop & go in gara a Vettel e i tre punti dalla super licenza non sono sufficienti?

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La FIA ha confermato ufficialmente che il 3 luglio esaminerà, nuovamente, l’episodio di domenica: non si escludono ulteriori provvedimenti.

Il controverso episodio di domenica che ha visto il contatto tra Hamilton e Vettel, dopo il rallentamento in curva 15 del britannico e la successiva reazione con ruotata del tedesco, avrà un seguito, per certi versi inaspettato, il 3 luglio, giorno nel quale la FIA ha deciso di analizzare nuovamente il comportamento del ferrarista.

Una coda, secondo noi, innecessaria dal momento che il pilota della Ferrari è già stato sanzionato con uno stop & go di 10 secondi in gara e il decurtamento di tre punti dalla super licenza, ma, evidentemente, in questo momento la Mercedes pesa in federazione più della Scuderia di Maranello, visto che il “modus operandi” di Hamilton non è stato neppure preso in considerazione.

Non per questo difendiamo il comportamento di Seb, che ha indubbiamente sbagliato, ma falsare un campionato mondiale non ci sembra il modo migliore per concludere questa spiacevole vicenda. Le punizioni sono state date, Vettel per i suoi cinque minuti di follia ha perso la gara e agire ulteriormente sarebbe dare un vantaggio, forse, determinante alla Mercedes.

Ci auguriamo, quindi, che il processo si concluda con un nulla di fatto o una semplice reprimenda e si lasci che sia la pista a decidere il destino del campionato del mondo e non un provvedimento della FIA: la terza punizione per lo stesso fatto ci sembra, francamente, troppo.

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *