F1 Addiction

Vettel a Silverstone potrà contare su una power unit più potente

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Come già anticipatovi, la Ferrari a Silverstone introduce la terza specifica della propria power unit che darà un extra di potenza alla SF70-H.

Sebastian Vettel, nel Gran Premio di Gran Bretagna, disporrà di un’arma in più nella lotta per il titolo mondiale grazie alla terza specifica della power unit che la Ferrari monterà sulla SF70-H a Silverstone.

Il pilota tedesco tende, però, a minimizzare le aspettative sul nuovo motore (alcune testate specializzate parlano di una cinquantina di cavalli in più, anche se non ci sono conferme ufficiali in merito): “Sì, avremo un nuovo motore – ha affermato – ma non credo che ci sarà una grande differenza rispetto al precedente. E’ un qualcosa che era stato già pianificato e direi che siamo in linea con i nostri programmi.”

Solamente oggi, in mattinata, verranno rese note le aree in cui è stato migliorato il propulsore Ferrari, che, grazie a questo upgrade, potrebbe chiudere il gap, se pur minimo, che ancora paga al Mercedes e risultare decisivo nella corsa al titolo piloti.

Vettel, al momento, mantiene un vantaggio di venti punti su Lewis Hamilton, primo degli inseguitori, ma deve guardarsi, anche, dal ritorno di Valtteri Bottas che con la vittoria di domenica ha rilanciato le proprie ambizioni, posizionandosi a trentacinque lunghezze di ritardo dal leader della classifica.

“Valtteri fa bene a crederci – ha affermato Seb – ma a questo punto della stagione non mi preoccupo per i punti, manca, ancora, troppo alla fine. La cosa importante è che la macchina ha dimostrato di andare forte su ogni tipo di circuito, specialmente in gara. Dobbiamo, ancora, lavorare sulla qualifica per avere maggiori chances di vittoria la domenica, ma siamo consci che abbiamo più punti forti che deboli.”

“Quello che voglio è vincere – continua il tedesco – in Austria non ero contento del secondo posto, volevo la vittoria. Comunque abbiamo dimostrato di essere sempre competitivi, non solo in termini di risultato ma, soprattutto, per quanto riguarda la prestazione.”

“Arrivo qui molto motivato perché Silverstone è l’essenza delle corse, ha una grande tradizione, ma in tutto il paese c’è una grande tradizione motoristica. Quindi la soddisfazione di vincere qui è una qualcosa di più importante che dare un semplice dispiacere a Lewis e alla Mercedes.” – conclude Vettel.

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *